ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Minestra rigenerante al miglio, lenticchie e spinaci

Condividilo sui tuoi social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone:
200 gr Miglio decorticato
200 gr Lenticchie rosse
400 gr già puliti di Spinaci novelli
un rametto di Spezie o aromi freschi dell'orto
4 cucchiai da minestra di Olio extra vergine di oliva

Seleziona gli ingredienti che ti mancano e crea la tua lista della spesa

Inviami solo la lista degli ingredienti mancanti per fare la spesa. Dò il consenso al trattamento dei miei dati solo per tale scopo.

Una volta fatto l'invio controlla che la mail che ti sei inoltrato con la lista della spesa non sia finita nella SPAM

Iscriviti alla nostra newsletter con la mail

Minestra rigenerante al miglio, lenticchie e spinaci

di Dr. Laura Bastolla Medico, Nutrizionista

5 ingredienti e metterai la salute nel piatto!

  • 50 minuti
  • Facile

Ingredienti

  • Ingredienti per 4 persone:

Descrizione

Condividi

Minestra rigenerante al miglio, lenticchie e spinaci: ottima soluzione per riequilibrare il tratto intestinale. E’ saziante. leggera, ricca di nutrienti e senza glutine.

Minestra rigenerante al miglio, lenticchie e spinaci

Durante l’inverno o dopo un malessere, è importante portare calore all’interno del nostro corpo e farlo con una minestra è sempre un ottimo modo per curare e ricreare equilibrio. Si può dar vita a nuove combinazioni di alimenti al fine di individuare la giusta cura per ogni organo interno. Nel complesso il pasto si presenta ricco di fibre utili per aiutare la motilità intestinale e con buone percentuali di vitamine e antiossidanti che insieme concorrono a contrastare l’invecchiamento cellulare.

C’è un trucchetto molto utile che la Dott.ssa Laura Bastolla ci svela: non utilizzare sale nella preparazione della minestra perchè il gusto lo ritroveremo negli aromi freschi che andremo a combinare tra loro. Alla base della ricetta si può aggiungere un buon dado vegetale fatto in casa.

Il miglio

E’ un cereale privo di glutine, favorisce la digestione e può dare un apporto energetico importante. Sono rilevanti il contenuto di fibre e quello di sali minerali come il ferro e il fosforo

Le lenticchie

In quanto legumi, le lenticchie rappresentano una miniera in termini di proteine, fibre e sali minerali come il ferro.

Le lenticchie rosse sono particolarmente adatte nella dieta delle donne in gravidanza e della donna in fase di allattamento perchè ricche di sali minerali e vitamine.

La combinazione di legumi e cereali da vita ad un buon apporto, dal punto di vista nutrizionale, di aminoacidi essenziali.

Consigli:

se si utilizzano legumi e cereali decorticati non occorre l’ammollo per 8-12 ore ma è necessario sciacquarli molto bene sotto all’acqua corrente prima di utilizzarli. Se non si riescono a reperire spinaci freschi si possono utilizzare quelli surgelati.

Ricetta a cura della Dott.ssa Laura Bastolla Medico, Nutrizionista.

(Visited 567 times, 1 visits today)

Steps: come cucinare la ricetta Minestra rigenerante al miglio, lenticchie e spinaci

1
Fatto

1: sciacquare molto bene il miglio e le lenticchie decorticate (cereali e legumi decorticati non necessitano di ammollo per ore)
2: metterli in una pentola dal bordo alto e ricoprirli un paio di centimetri con acqua (potrebbe essere necessario rabboccare con l'acqua a metà cottura)
3: lasciare cuocere per 30 minuti aggiungendo anche gli aromi freschi dell'orto come per esempio qualche fogliolina di alloro e il rosmarino. Mettere il coperchio sulla pentola

2
Fatto

lavare bene gli spinaci freschi o lasciare ammorbidire per una mezz'ora gli spinaci surgelati fuori dal frigorifero
4: trascorsi i 30 minuti circa di cottura togliere gli aromi freschi e aggiungere alla zuppa gli spinaci
5: lasciare cuocere per altri 15 minuti con il coperchio sulla pentola
6: la zuppa sarà pronta per essere servita in tavola calda e fumante. Terminare ogni piatto con un cucchiaio di olio extra vergine di oliva.

precedente
Dolcezze light allo yogurt e arancia
prossima
La Garmugia leggera della nutrizionista
precedente
Dolcezze light allo yogurt e arancia
prossima
La Garmugia leggera della nutrizionista