ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Pasta alla Norma melanzane in padella

Condividilo sui tuoi social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone:
gr 400 Maccheroni rigati
2 Melanzane
gr 400 Pomodori freschi
gr 200 Ricotta dura da grattugiare
12 foglie di Basilico
3 cucchiai da minestra di Olio extra vergine di oliva
un pizzico di Sale
un pizzico di Pepe

Seleziona gli ingredienti che ti mancano e crea la tua lista della spesa

Inviami solo la lista degli ingredienti mancanti per fare la spesa. Dò il consenso al trattamento dei miei dati solo per tale scopo.

Una volta fatto l'invio controlla che la mail che ti sei inoltrato con la lista della spesa non sia finita nella SPAM

Iscriviti alla nostra newsletter con la mail

Pasta alla Norma melanzane in padella

Sulla buccia della melanzana (che per altro la rende una verdura di un viola stupendo) c'è la nasunina, una sostanza della famiglia dei flavonoidi che è antiossidante e antitumorale.

  • 20 minuti
  • Facile

Ingredienti

  • Ingredienti per 4 persone:

Descrizione

Condividi

Pasta alla Norma melanzane in padella: un tipico piatto del Sud Italia rivisitato per renderlo più leggero, ma sempre molto appetitoso. Il trucco? Semplicemente non friggere le melanzane, ma accompagnarle in padella con un filo d’olio fatto cadere lungo i bordi della padella.

Pasta alla Norma melanzane in padella

Le melanzane

Le melanzane le adoro e le mangerei anche crude, ma NON si può! Contengono una sostanza che si chiama Solanina che è tossica e se non vengono cotte non viene eliminata. Fanno infatti parte della famiglia delle Solanaceae, la stessa dei peperoni, dei pomodori e delle patate. In alcune specie appartenenti a questa famiglia la solanina al calore del sole si trasforma e diventa una sostanza innocua.

Questo ortaggio è ricco di acqua, di fibre e di alcuni sali minerali importanti per la nostra salute come il potassio, il calcio e il magnesio. Inoltre la melanzana contiene molte vitamine tra cui la A, la B, La C e la vitamina K, la stessa che la nostra pelle assorbe dal sole.

Essendo ricchissime di acqua, sono verdure adatte nelle diete ipocaloriche, stimolano la diuresi depurando in generale l’organismo e in particolare reni, pancreas e fegato. L’alto contenuto di acqua le rende utili per contrastare la gotta, l’epatite, la pressione alta o l’arteriosclerosi.

Non friggo la melanzana perché:

purtroppo l’interno spugnoso della melanzana le fa assorbire molto l’unto che si usa per condire i piatti e se friggiamo occorre una grossa quantità di olio.

In generale la frittura non è sconsigliata se viene fatta raramente e con criterio. Si deve utilizzare un olio di oliva o in alternativa un olio di semi di arachidi: entrambi questi oli si possono portare ad alte temperature prima che trasformino le loro sostanze contenute in nocive.

Consigli:

la buccia della melanzana in questa ricetta va tolta perché ha un tempo di cottura più lungo rispetto alla sola polpa e non friggendo non cuocerebbe come dovrebbe. Non occorre però sprecarla.. infatti se state preparando un minestrone mettetele in pentola!

Ricetta a cura della Dott.ssa Renata Bracale Biologa Nutrizionista.

 

(Visited 769 times, 1 visits today)

Steps: come cucinare la ricetta Pasta alla Norma melanzane in padella

1
Fatto

1: lavare e spuntare le melanzane poi togliere la buccia e tagliarle a dadini
2: metterli al sole per un'ora (serve per togliere il sapore amarognolo)
3: tagliare i pomodori a dadini
4: trascorsa l'ora di esposizione al sole mettere le melanzane in una padella tipo woK (con bordi alti e antiaderente) riscaldata e fare scendere a filo l'olio lungo i bordi della padella
5: a parte mettere in una pentola l'acqua di cottura per la pasta a bollire con un pò di sale. Appena l'acqua raggiunge il bollore mettere la pasta a lessare per i minuti indicati sulla confezione

2
Fatto

6: cuocere a fuoco vivo alcuni minuti (2/3) fino a dorarle
7: a quel punto aggiungere i pomodori e il basilico
8: cuocere a fuoco vivo durante il tempo di cottura della pasta (se tende ad attaccarsi ammorbidire il sugo aggiungendo ogni tanto un mestolo di acqua di cottura della pasta)
9: scolare in modo grossolano la pasta al dente e finire di cuocerla nel sugo
10: grattare la ricotta e spolverare la pasta impiattata, mettere un pizzico di pepe e servire ben calda.

precedente
Cous cous esotico
prossima
Smoothie goloso al gusto plumcake
precedente
Cous cous esotico
prossima
Smoothie goloso al gusto plumcake