ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Polpo: metti la tradizione nella pentola a pressione!

Condividilo sui tuoi social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone:
gr 1,200 abbondante di Polpo fresco
10 Pomodorini
gr 800 Patate
1/2 Cipolla
1 Carota
1 spicchio di Aglio
10 Olive nere denocciolate
1/2 bicchiere di Vino bianco
1 costa di Sedano
1 cucchiaino da caffè di Zenzero in polvere
1 Peperoncino verde fresco
un pizzico di Sale
un pizzico di Pepe
ml 30 Olio extra vergine di oliva
una manciata di Prezzemolo

Seleziona gli ingredienti che ti mancano e crea la tua lista della spesa

Inviami solo la lista degli ingredienti mancanti per fare la spesa. Dò il consenso al trattamento dei miei dati solo per tale scopo.

Una volta fatto l'invio controlla che la mail che ti sei inoltrato con la lista della spesa non sia finita nella SPAM

Iscriviti alla nostra newsletter con la mail

Polpo: metti la tradizione nella pentola a pressione!

di Dott.ssa Sara Palma Biologa Nutrizionista

In poco tempo si può gustare il proprio piatto preferito senza lunghe attese.

  • 1 ora
  • Facile

Ingredienti

  • Ingredienti per 4 persone:

Descrizione

Condividi

Polpo: metti la tradizione nella pentola a pressione!

Questo è un piatto unico che ben rappresenta la nostra dieta mediterranea, vede presenti sia la fonte proteica che la fonte glucidica, mentre i grassi sono quelli buoni dell’olio d’oliva. Non resta quindi che abbinare un bel piatto di verdura cruda!

Polpo: metti la tradizione nella pentola a pressione!.. vediamo gli ingredienti

Il polpo

Il polpo o piovra (Octopus vulgaris) è un mollusco cefalopode marino con corpo molle e otto tentacoli, ognuno dei quali con doppia fila di ventose.

Questo mollusco è molto versatile in cucina e in più ha ottimi nutrienti. Nello specifico il polpo ha un alto contenuto vitamine, di proteine, di minerali tra cui lo zinco, che è fondamentale per il sistema immunitario umano, ha pochissime calorie (grazie alla grande quantità d’acqua che lo compone) ed è povero di grassi e di carboidrati.

Le patate

Le patate (appartenenti al gruppo delle Solanacee come i peperoni e i pomodori) sono ricche di vitamina C e di sali minerali come il potassio e il magnesio, capaci questi ultimi, di renderle diuretiche e utili nel periodo premestruale. Questi tuberi possono aiutare a spegnere l’acidità in caso di gastrite.

L’indice glicemico delle patate è alto e si possono adottare trucchi per contenerlo: lessarle e poi metterle a raffreddare in frigorifero, in questo modo l’amido si modifica con un processo definito di “retrogradazione dell’amido” e gli enzimi digestivi lavorano in modo più lento.

A chi si sconsigliano le patate

Come tutte le verdure appartenenti al mondo delle Solanacee anche le patate contengono solanina, sconsigliata per chi soffre di malattie autoimmuni.

L’aglio

Le proprietà di questo bulbo sono tantissime e sin dalla notte dei tempi si usa sia in cucina che a scopo curativo. L’aglio ha effetti positivi sul sistema circolatorio, riducendo colesterolo e trigliceridi ed ha una azione antitrombotica.

È possibile abbassare il colesterolo attraverso l’utilizzo di piante officinali. Ecco i benefici dell’aglio come emerso da alcuni studi scientifici.

A chi sconsiglia l’aglio

se ne sconsiglia il consumo a chi soffre di ulcera peptica e gastrite, inoltre può interagire con alcuni farmaci, prima del consumo chiedere sempre al Medico di fiducia.

Polpo: metti la tradizione nella pentola a pressione!..Consigli:

nella tradizione la ricetta di questo piatto è del Polpo alla Pignatta (purpu alla pignata) tipico del Salento, che viene cotto 3/4 ore nella pentola di terracotta dove non si aggiunge acqua durante la cottura perchè cuoce in quella che produce esso stesso.

In generale il polpo cuoce sempre nella sua acqua e anche nella pentola a pressione non aggiungerla.

Ogni pentola a pressione ha le sue indicazioni per le varie cotture, generalmente il polpo è sempre indicato, non improvvisare. Se non si è capaci di usare la pentola a pressione, prima leggere attentamente le istruzioni perché può essere veramente pericolosa.

Ricetta a cura della Dott.ssa Sara Palma Biologa Nutrizionista

Facebook: minutrodisalute

Instagram: minutrodisalute

 

(Visited 3.004 times, 2 visits today)

Steps: come cucinare la ricetta Polpo: metti la tradizione nella pentola a pressione!

1
Fatto

1: farsi pulire il polpo dal pescivendolo e poi lavarlo sotto l'acqua corrente
2: pulire e lavare le verdure
3: in una pentola a pressione mettere la metà dell'olio indicato nella ricetta

2
Fatto

4: aggiungere le verdure (cipolla, carota, sedano e aglio) tritate insieme ad un goccio d'acqua e stufarle per 5 minuti
5: trascorsi i 5 minuti aggiungere tutti gli altri ingredienti, (tranne il prezzemolo) lasciando il polpo intero e le patate a pezzi
6: chiudere la pentola a pressione e se il polpo è di un peso che varia tra 1,2 kg e i 1,5 kg aprire la pentola a pressione dopo 50 minuti, (avendo cura di lasciarla svaporare nel lavandino sotto al getto di acqua diretto sul coperchio) infilare la forchetta nelle carni e se sono morbide è cotto, altrimenti richiudere e continuare la cottura per altri 5 minuti. Tutte le volte che si deve aprire la pentola a pressione farla svaporare come indicato sopra.

3
Fatto

7: lavare le foglie di prezzemolo dopo avere tolto i gambi
8: asciugarlo per bene
9: tritarlo grossolanamente

4
Fatto

10: quando si apre la pentola a pressione controllare il livello di acqua, se è tanta
11: togliere il polpo e tenerlo momentaneamente da parte
12: fare bollire a fuoco vivo il sugo senza il coperchio, per fare addensare
13: mettere il polpo insieme al sugo con le patate in una pirofila e servire ben caldo aggiungendo il restante olio indicato nella ricetta e una bella manciata di prezzemolo tritato.

precedente
Marmellata di bergamotto: proprietà e virtù
prossima
Il brodo di pollo della Dr. Serena Missori
precedente
Marmellata di bergamotto: proprietà e virtù
prossima
Il brodo di pollo della Dr. Serena Missori